Entra nel nostro canale Telegram ►CLICCA QUI

Come utilizzare Google Maps offline - Scaricare e Gestire Le Mappe

Ritorniamo a parlare di Google Maps è il servizio di navigazione più utilizzato dagli utenti , oggi vedremo come utilizzare al meglio l'applicazione e come scaricare e gestire le mappe offline.

C’è un unico problema: per sfruttare a pieno le potenzialità del servizio è necessario essere connessi al Wi-Fi o alla rete dati del proprio abbonamento telefonico. Gli utenti che non hanno la possibilità di essere sempre connessi, possono sfruttare una funzionalità che in pochi conoscono: scaricare le mappe di Google Maps e utilizzare l’applicazione offline. Se dovete partire per una vacanza all’estero e non siete sicuri di poter essere sempre connessi alla rete dati o al Wi-Fi, utilizzare Google Maps offline è l’unica possibilità che si ha per non perdersi. Prima di avventurarsi a scaricare le mappe offline è necessario sapere che ci sono alcune limitazioni: non è possibile ottenere la mappa di una città intera, ma solo di una porzione. E lo stesso vale per le mappe di una Regione o di una Nazione. Quindi, se dovete partire per un viaggio per una città estera, scaricate offline le mappe di cui avrete bisogno. 

Come scaricare le mappe di Google Maps offline 
Ci sono diversi modi per far partire il download delle mappe dall’applicazione. Per prima cosa è necessario entrare all’interno di Google Maps e individuare la zona che dovremo andare a visitare. Una volta trovata, dovremo premere sulla voce “Informazioni” presente in basso a sinistra e poi su Scarica e partirà il download. Se si vuole circoscrivere la mappa a una zona precisa della città, si dovrà scrivere nella barra di ricerca in alto “Ok Maps”. Apparirà sullo schermo una lente di ingrandimento che ci farà scegliere la mappa di cui avremo bisogno offline. Completato questo passaggio, basterà premere su “Scarica” e aspettare che finisca il download. Altro metodo alternativo per utilizzare Google Maps offline è scaricare le mappe tramite le Impostazioni. Si dovrà premere sull’icona con tre linee orizzontali in alto a destra e poi su “Mappe offline”. Nella nuova finestra che si aprirà, si dovrà premere su “Seleziona la tua mappa” e apparirà la lente d’ingrandimento che permetterà di scegliere la zona con la mappa da scaricare.

Come gestire le mappe offline su Google Maps 
Le mappe che si scaricano offline non sono eterne: hanno una validità di soli 30 giorni, a meno che non si decida di aggiornarle. Google Maps offre la possibilità di scaricare gli aggiornamenti in automatico, senza doverlo fare manualmente ogni mese. Entrando all’interno dell’applicazione, si dovrà premere sull’icona con tre linee orizzontali in alto a sinistra e poi su “Mappe offline”. Pigiando sull’icona a forma di rotellina alto a destra si accederà a una nuova pagine e si dovrà mettere la sputa di fianco alla voce “Aggiorna automaticamente le mappe offline”. Per non consumare tutto il proprio traffico dati alla voce “Scarica preferenze” si dovrà impostare “Solo tramite Wi-Fi”. Per eliminare una mappa offline di cui non si ha più bisogno, basta entrare all’interno di Google Maps, premere sull’icona con tre linee orizzontali in alto a sinistra e poi su “Mappe offline”. Si aprirà una nuova pagina dove sono presenti tutte le mappe scaricate: premendo sull’icona con tre puntini verticali verrà mostrato un menu a scomparsa e si dovrà pigiare su “Elimina”.
Come utilizzare Google Maps offline - Scaricare e Gestire Le Mappe Come utilizzare Google Maps offline - Scaricare e Gestire Le Mappe Reviewed by WebFacilePerTutti on aprile 24, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.