martedì 10 aprile 2018

Facebook e lo scandalo privacy | Ti è arrivata una notifica - Ecco cosa significa

Facebook ha ufficialmente dichiarato che a partire da oggi inizierà ad inviare notifiche agli utenti i cui dati personali «potrebbero essere stati» usati impropriamente da Cambridge Analytica, ha reso noto la società precisando che il numero maggiore di persone colpite si trova negli Stati Uniti (70,6 milioni). 

In Europa sono state colpite 2,7 milioni di persone e altre due milioni nelle Filippine e in Indonesia.Dati di utenti del social network sono stati usati senza il necessario consenso anche in Messico, Canada, India, Brasile, Vietnam e Australia. La società di Mark Zuckerberg invierà anche a tutti i suoi 2,2 miliardi di utenti un avviso in cui si precisano le app usate da ognuno e quali dati mettono a disposizione di tali app. Gli utenti avranno la possibilità di cancellare l'app o l'accesso di terzi alle loro app.

Nessun commento:

Posta un commento

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Cerca nel blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo contattando l’autore attraverso l'apposito modulo saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.